Skip to main content

Arredare una camera matrimoniale con due finestre


Nell'ambito dell'arredo residenziale, risulta sempre più frequente dover progettare spazi abitativi dalla conformazione non convenzionale, come nel caso di arredare una camera matrimoniale con due finestre. Questa tipologia distribuita richiede capacità di sintesi stilistica e organizzazione millimetrica degli elementi, per sfruttare al massimo l'importante apporto luminoso garantito dalla doppia illuminazione naturale. L'uso di tessuti leggeri e trasparenti per le tende, abbinati a tendaggi dalla differente gradazione per filtrare la luce, permette di schermare le zone della stanza preservandone al contempo il connubio con l'esterno.

Grazie all'utilizzo di mobili contenitori dalle linee essenziali, nonché di soluzioni integrate quali letti con contenitori e boiserie attrezzate, è possibile ricavare ordine ed eleganza anche in metrature ridotte, mantenendo praticità di accesso e vivibilità degli spazi.

Un approccio progettuale basato su programmi CAD/BIM supporta il progettista nell'individuare soluzioni ad hoc per ciascuna metratura, finalizzate a conciliare fruibilità e design secondo le preferenze del cliente. Grazie a competenze trasversali è dunque fattibile destreggiarsi con maestria anche in contesti non consueti.

Arredare una camera matrimoniale: l’importanza del posizionamento dei mobili

Il posizionamento ottimale dei mobili risulta fondamentale nella progettazione di una Camera matrimoniale. La disposizione di comodini, cassettiere ed elementi contenitivi deve prevedere un agevole accesso ad ogni lato del letto, rispettando standard ergonomici che tutelino la salute di chi fruisce lo spazio quotidianamente.

Particolare attenzione va posta nell'arredare camere da letto Lucca dotate di due finestre, per sfruttarne al meglio l'illuminazione naturale senza creare zone d'ombra. Schermature mobili consentono di graduare l'intensità luminosa riducendo l'esposizione solare diretta.

Schermature da intendersi come:

  1. Tende a rullo, pleated o a pacchetto, realizzate in tessuti tecnici che permettono di filtrare i raggi solari diretti ma allo stesso tempo di far passare la luce diffusa.
  2. Veneziane e tapparelle, mobili e orientabili, in grado di oscurare del tutto o parzialmente gli infissi a seconda delle esigenze.
  3. Sistemi tendaggio a cassonetto o plissettato con diverse intensità di schermatura selezionabili.

Questi elementi consentono di graduare l'illuminazione della camera in base alle diverse ore del giorno evitando luci eccessive che potrebbero disturbare il riposo, ma garantendo comunque l'apporto luminoso naturale attraverso una regolazione mirata.

L'inserimento di elementi polifunzionali come contenitori e mensole permette di ottimizzare gli spazi senza rinunciare al design, mentre un'attenta scelta cromatica genera armonia visiva nell'insieme anche in presenza di diversi stili applicati ai singoli complementi.

Solo una progettazione customizzata sulle reali esigenze abitative può garantire, anche nelle metrature ridotte, un habitat notturno elegante, funzionale e confortevole in ogni sua parte.

Come arredare una camera da letto: la distribuzione dello spazio

La pianificazione ottimale dell'arredo di una camera da letto passa necessariamente attraverso un'attenta distribuzione dello spazio.

Questo permette di sfruttare al meglio ogni centimetro quadrato per contenere, in maniera ordinata e funzionale, tutti gli elementi necessari al relax e al riposo notturno. Nell'arredare una camera matrimoniale con due finestre esistono precise regole progettuali da seguire per ricavare un habitat confortevole e ben organizzato.

Una corretta analisi dimensionale evidenzia la posizione ideale per il letto, lasciando liberi almeno 60-80 cm su ogni lato e consentendo agevoli accessi. Le distanze rispettano le norme ergonomiche per movimenti fluidi tra le due parti del letto, massimizzando gli spazi di manovra. Identificata l'ottimale disposizione del letto, è quindi possibile inserire gli elementi quali comodini, cassettiere e comò, sempre garantendo accessibilità e piena fruibilità degli spazi secondo i medesimi criteri ergonomici. Sapere come arredare una camera da letto prevede poi di posizionare i comodini in modo strategico e sfruttare le pareti per allocare scaffalature, guardaroba e nicchie contenitive senza ostruire passaggi.

L'inserimento di poltroncine, pouf e ulteriori elementi non deve mai compromettere la fluidità degli spostamenti, per vivere gli interni con praticità e rilassatezza.

Prenota un appuntamento

Realizzeremo per te un progetto personalizzato in base ai tuoi gusti, ai tuoi spazi, e alle tue esigenze di budget!